Consulti per l’eliminazione delle barriere architettoniche

La Legge  9 gennaio 1989, n. 13 “Disposizioni per favorire l´eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati” prevede l’erogazione di contributi statali a fondo perduto per la realizzazione di interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche che costituiscono ostacolo a portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti:
• negli edifici privati ad uso abitativo (esistenti all´11/08/1989);
• negli edifici pubblici e privati adibiti a centri per l’assistenza agli invalidi;
• per rendere accessibili e fruibili le aree in cui si trovano gli edifici di cui sopra con particolare riguardo ai percorsi di avvicinamento agli stessi.

La domanda per ottenere il contributo va presentata al proprio Comune entro il 1° marzo di ogni anno. I Comuni trasmettono il fabbisogno alla Regione che ripartisce i finanziamenti disponibili tra gli stessi Comuni, i quali a loro volta provvedono a erogare i contributi agli aventi diritto. Rivolgiti a noi per ottenere la documentazione necessaria.

Contattaci