Un bonus del 55% per il consolidamento antisismico

Dopo il sisma dell’Emilia Romagna, il Governo ha approvato l’estensione del credito di imposta del 55% previsto per il risparmio energetico al consolidamento antisismico del patrimonio edilizio esistente, garantendone l’effettiva convenienza economica e permettendone l’accesso anche alle imprese.
L’estensione del 55% al consolidamento antisismico degli edifici consente di mettere al sicuro gran parte della popolazione in un’ottica di rilancio dell’edilizia nel segno della qualità e della sicurezza antisismica e di produzione di un rilevante effetto in ambito occupazionale.
Il decreto-legge per la crescita, approvato qualche giorno fa dal Consiglio dei Ministri, proroga però il bonus sulla riqualificazione energetica degli edifici solo fino al 30 giugno 2013. Inoltre si specifica che la percentuale di sconto per le spese sostenute dal 1° gennaio 2013 a 30 giugno 2013.si abbassa inoltre dal 55% al 50%.