Un respiro di sollievo con la facciata ventilata

Nell’ambito della ristrutturazione architettonica si ritrovano le più svariate soluzioni in termini di vantaggi costruttivi: dal fattore estetico alla praticità, dalla resistenza agli incendi fino al fattore sismico.
Per quanto riguarda i nuovi criteri di costruzione troviamo una novità riguardante l’introduzione della facciata ventilata per le strutture sia commerciali che residenziali.
Tale sistema di copertura viene realizzato applicando un ulteriore strato protettivo nella zona più esterna dello stabile, risultando come la soluzione più conveniente, sia per evitare interventi di demolizione e smaltimenti dei rivestimenti precedenti, sia per ridurre i tempi di ristrutturazione con i relativi disagi per i condomini.

I principali vantaggi nell’impiego di tale sistema sono:

  1. Garanzia di un miglior isolamento acustico
  2. Sicurezza maggiore in caso di incendio e sisma
  3. Utilizzo di qualsiasi materiale come cotto, marmo e granito

Il maggiore vantaggio della parete ventilata rientra nei termini dell’efficienza energetica poiché la ventilazione nell’intercapedine e la protezione della facciata esterna dall’irraggiamento solare riducono notevolmente il fabbisogno energetico dello stabile sia nella stagione estiva che in quella invernale.
Se a questo vengono implementati sistemi fotovoltaici o solari termici direttamente sulla facciata, questa confluisce nelle soluzioni più indicate per il raggiungimento di quei parametri di consumo fissati a “quasi zero” dalle nuove normative europee consentendo una notevole riduzione dei consumi dell’edificio con il conseguente contenimento dei costi.