Riqualificare fa bene!

La riqualificazione immobiliare offre notevoli vantaggi, sia dal punto di vista economico che ambientale.

Riqualificare in un Paese come l’Italia ricco di patrimonio artistico e immobiliare diventa anche un sostegno all’economia, per aiutare anche il settore immobiliare ad uscire da questa fase di stagnazione.

Dal punto di vista ambientale, si va dalla diminuzione del consumo di suolo al risparmio di risorse ambientali, quali l’acqua e l’energia. E proprio a tal proposito, riqualificare aiuta anche a ridurre anche i consumi di energia e quindi risparmiare sui costi della bolletta.

Dal punto di vista economico, conosciamo tutti i vantaggi economici offerti dalla riqualificazione immobiliare, sia per il proprietario, sia per l’inquilino in caso l’immobile sia in affitto. Il proprietario infatti può vantare il possesso di un immobile di valore, senza rischi di  deprezzamento o svalutazione, perchè non conforme alle norme edilizie ed energetiche: anzi, in immobili riqualificati i canoni di affitto vengono rivalutati in media del 7%. Si stima una riduzione dei consumi di energia pari al 35% per l’inquilino che risparmia a sua volta sulle bollette. Infine, la certificazione energetica dell’immobile è diventata una tappa indispensabile nel percorso della riqualificazione immobiliare: grazie alla certificazione infatti si garantisce il livello di efficienza energetica, che  porta al riconoscimento di un sovrapprezzo nella vendita fino al 16% e nell’affitto dal 3 al 6%.