Una scuola più che sostenibile

Il progetto di realizzazione della scuola UPI, Kid University, nel comune di Gandia, vicino a Valencia, Spagna è stato il vincitore del Primo Premio Architettura Ecosostenibile Fassa Bortolo.

Il gruppo spagnolo Paredes Pedrosa Arquitectos ha valorizzato il verde circostante in qualità di elemento strategico della composizione architettonica e del funzionamento bioclimatico. La scuola infatti è infatti inserita all’interno di un parco pubblico all’interno del quale i sei grandi gelsi preesistenti diventano il fulcro attorno a cui si sviluppa l’intero organismo architettonico…e non solo. Anche le attività didattiche, suddivise in aule, separate da enormi vetrate, si sviluppano attorno ad uno spazio centrale vissuto come luogo educativo e ricreativo.

La facciata e il tetto sono costituiti entrambi da piastrelle in ceramica bianca, che dona una eterea continuità del costruito ed è funzionale ed economica: la ceramica infatti è tipica della costa mediterranea e richiede una scarsissima manutenzione. I serramenti invece sono costituiti da legno dipinto di bianco e incorniciano le grandi vetrate. Agli esterni total white, che favoriscono una buona efficienza energetica, è stato aggiunto il sughero in qualità di materiale isolante e fonoassorbente.

La scuola UPI acquista così importanza sociale in quanto, proprio grazie alla sua funzione, sostiene l’educazione e la promozione sociale, rappresentando allo stesso tempo lo sviluppo culturale e la sostenibilità ambientale negli interessi dell’intera società.